OutDoor

Kontakt

Kathrin Ruf
Kathrin Ruf
Projektreferentin
+49 7541 708-416
+49 7541 708-2416
Stephanie Beiswenger
Stephanie Beiswenger
Projektreferentin
+49 7541 708-410
+49 7541 708-2410
Stephan Fischer
Stephan Fischer
Referent Besucher Service
+49 7541 708-404
+49 7541 708-2404
Kommunikation
Kommunikation
+49 7541 708-307
+49 7541 708-331

OutDoor 2014: Una bella sferzata di ottimismo

Relazione finale

15.07.2014
Aspettative del settore completamente soddisfatte - 925 espositori per 21 912 visitatori specializzati e 1 046 giornalisti - forte partecipazione internazionale - Trend Show e OutDoor Conferences offrono nuovi input

Friedrichshafen - La 21^ Fiera OutDoor a Friedrichshafen ha rappresentato per il settore outdoor internazionale un’ulteriore spinta in questi tempi di grandi cambiamenti. Dopo quattro giornate di fiera al Bodensee una cosa è certa: il divertimento e l’amore per la natura non finiscono mai. "Si è discusso a lungo se il settore, viziato da una crescita ininterrotta, non dovesse fare i conti con una stagnazione. L’Outdoor di quest’anno ha mostrato invece ancora una volta che il settore è ancora in crescita, ricco di ottimismo, e che siamo come sempre determinati a utilizzare tutte le opportunità che esso offre. E’ stata una bellissima fiera con una splendida atmosfera, pienamente all’altezza delle eccellenti edizioni precedenti"- questo il bilancio finale di domenica di Rolf Schmid, Presidente dell’European Outdoor Group (EOG) e amministratore del Mammut Sports Group. I 21.912 visitatori (2013: 21.465) hanno soddisfatto gli espositori. Alla fiera leader in Europa, 925 espositori provenienti da 39 nazioni hanno presentato oltre 220 novità mondiali.

Leggero, funzionale, sostenibile, comodo e chic, sono queste le caratteristiche di trend di cui i prodotti dell’industria outdoor potranno vantarsi anche in futuro. A Friedrichshafen sia i Global Player sia un gran numero di specialisti locali hanno dimostrato che il trend di sviluppo non ha freni. "Anche la fiera di quest’anno è stata un’occasione perfetta per presentare le innovazioni e festeggiare il leggendario spirito del settore outdoor. E’ stata una splendida fiera dall’atmosfera vivace e quasi dovunque si è parlato delle numerose possibilità per il futuro”, spiega l’amministratore EOG Mark Held.

Bilancio positivo anche per l’amministratore della fiera Klaus Wellmann: "L’OutDoor ha dato al settore la spinta auspicata. L’atmosfera nei diversi padiglioni è stata piacevole sin dall’inizio, e i contenuti delle conferenze erano in linea con gli interessi del momento”. Il direttore di settore Stefan Reisinger aggiunge: "Quest’anno gli espositori hanno goduto di un afflusso di pubblico eccezionale sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, in particolare nei primi tre giorni. A causa della finale dei mondiali questo però è diminuito un po’ l’ultimo giorno”. E’ aumentata anche l’internazionalità del pubblico.  In tutto i visitatori di settore giunti al Lago di Costanza provenivano da 97 nazioni  (2013: 93). L’Outdoor ancora una volta è stato un evento per i media. 1.046 operatori dei media provenienti da 33 paesi hanno reso informazione con parole, immagini e suoni sull’evento di Friedrichshafen.

"Siamo entusiasti di come sono andate le ultime giornate. La qualità delle conversazioni è in continuo aumento. Siamo felici delle prospettive luminose per il futuro del settore e della fiera. Il marchio OutDoor è una piattaforma preziosa in grado di riportare molte relazioni, negli ultimi anni sempre più ridotte a relazioni digitali, di nuovo su un piano personale”, afferma Reiner Gerstner, Group Brand Marketing Director dell’Oberalp Group. Il  raduno di settore ottiene buoni voti anche il dal climber estremo e amministratore di Red Chili, Stefan Glowacz: "Per noi l’OutDoor è centrale per la presentazione del nostro marchio. La fiera in sé è per noi un importante meeting point per distributori e partner. Qui possiamo anche stringere nuovi contatti, soprattutto con canali di distribuzione all’estero, e sviluppare nuove idee. In particolare apprezziamo l’atmosfera familiare dell’OutDoor, lo scambio tra gli espositori e la speciale lealtà che li contraddistingue".

Particolare attrattiva per i visitatori ha offerto quest’anno La "Hall of Visions" (padiglione A2), che grazie a un trend-show di nuova concezione compreso di  computer mapping, ha lanciato uno sguardo nel futuro del tessile outdoor, e regalato alla distribuzione nuovi input per i prossimi ordini. E’ stato possibile assistere anche a performance sportive di alta qualità, grazie al campionato tedesco di boulder, che ha avuto luogo per prima volta a Friedrichshafen.  Anche la premiazione dell’"OutDoor Industry Award", svoltasi quest’anno con una nuova formula, è riuscita in maniera trasparente a far emergere prodotti di qualità eccelsa. "Siamo molto felici di essere riusciti quest’anno a dare nuovi impulsi su diversi piani, che rendono l’OutDoor anche una forte e autentica piattaforma di community”,  spiega il direttore del progetto Dirk Heidrich.

Il valore che viene attribuito alla fiera, risulta evidente anche da un sondaggio tra i visitatori del settore, l’86 per cento degli ospiti la reputa ‘molto importante’ e ‘importante’. La situazione congiunturale nel settore degli articoli sportivi outdoor viene valutata dal 46% in crescita e dal 38 % stabile. L’84% dei visitatori hanno già dichiarato di voler visitare anche l’OutDoor 2015. Con la modifica del periodo di svolgimento all’interno della settimana, che rispecchierà più in particolare il carattere commerciale della fiera, questa avrà luogo da mercoledì 15 a sabato 18 luglio.

Per ulteriori informazioni visitate il sito: www.outdoor-show.com.

Zur Übersicht
Top