OutDoor

Kontakt

Kathrin Ruf
Kathrin Ruf
Projektreferentin
+49 7541 708-416
+49 7541 708-2416
Stephanie Beiswenger
Stephanie Beiswenger
Projektreferentin
+49 7541 708-410
+49 7541 708-2410
Stephan Fischer
Stephan Fischer
Referent Besucher Service
+49 7541 708-404
+49 7541 708-2404
Kommunikation
Kommunikation
+49 7541 708-307
+49 7541 708-331

Le voci degli espositori sull’OutDoor 2014

15.07.2014
Rolf Schmid, presidente dell’ European Outdoor Group (EOG) e amministratore del Mammut Sports Group:
"Si è discusso a lungo se il settore, viziato da una crescita ininterrotta, non dovesse fare i conti con una stagnazione. L’Outdoor di quest’anno ha mostrato invece ancora una volta che il settore è ancora in crescita, ricco di ottimismo, e che siamo come sempre determinati a utilizzare tutte le opportunità che esso offre. E’ stata una bellissima fiera con una splendida atmosfera, pienamente all’altezza delle eccellenti edizioni precedenti".

Mark Held, amministratore dell’ European Outdoor Group (EOG):
"Anche la fiera di quest’anno è stata un’occasione perfetta per il settore di mostrare le innovazioni e festeggiare il leggendario spirito del settore outdoor. E’ stata una splendida fiera dall’atmosfera vivace e quasi dovunque si è parlato delle numerose possibilità per il futuro. Ancora grazie al team della Fiera di Friedrichshafen e all’accoglienza calorosa dell’intera regione”.

Rolf Reinschmidt, Senior Vice President adidas Outdoor:
"Siamo molto contenti di come è andata quest’anno la fiera e del numero di visitatori al nostro stand. Il feedback da parte della distribuzione riguardo alla nuova collezione terrex è estremamente positivo. Questo sottolinea ancora una volta il valore della fiera OutDoor come piattaforma per adidas Outdoor. Già pensiamo con gioia all’anno prossimo, è sempre bello essere di nuovo qui”.

Reiner Gerstner, Group Brand Marketing Director Oberalp Group:
"Siamo entusiasti di come sono andate le ultime giornate. La qualità delle conversazioni è in continuo aumento. Siamo felici delle prospettive luminose per il futuro del settore e della fiera. Il marchio OutDoor è una piattaforma preziosa in grado di riportare molte relazioni, negli ultimi anni sempre più ridotte a relazioni digitali, di nuovo su un piano personale. Dobbiamo però riuscire a creare un evento anche per il consumatore finale, perché come marchio non possiamo entrare in contatto con i nostri clienti solo nel mondo digitale. I contatti personali con i nostri clienti sono importanti, in questo modo possono essere veicolate meglio le emozioni e il visitatore si può immergere nel mondo del marchio. Una "giornata del pubblico” sarebbe perciò desiderabile e dovrebbe essere la prossima cosa da realizzare".

Herbert Horelt, Country Manager Germany Haglöfs:
"La fiera è stata sensazionale. La qualità dei clienti era di massimo livello".

John Jansen, Head of Keen EMEA:
"Siamo soddisfattissimi dell’OutDoor 2014. Abbiamo incontrato tutti i distributori e siamo stati molto impegnati. Abbiamo avuto inoltre l’opportunità di fare cose straordinarie, e questo non è scontato. E’ sempre bello essere a Friedrichshafen".

Gary Smith, CEO Polartec:
"Per Polartec l’Outdoor 2014 è andata benissimo. I nostri partner sono venuti da noi con l’obiettivo di differenziarsi maggiormente in un mercato molto competitivo. Il nostro focus sulle tecnologie innovative dei materiali ci dà la possibilità di sviluppare in questo senso soluzioni uniche. L’OutDoor a Friedrichshafen ci offre l’ambiente ideale per collaborare con nuovi e vecchi partner".

Stefan Glowacz, climber estremo e amministratore di Red Chili:
"L’OutDoor è centrale per la presentazione del nostro marchio. L’arrampicata sta vivendo un’enorme crescita, ci sono sempre più padiglioni di arrampicata e boulder. L’equipaggiamento da arrampicata sta diventando un marchio "All-year-long”, e questo è un grande vantaggio per la distribuzione quando il settore degli sport invernali ristagna. La fiera in sé è per noi un importante Meeting-Point per distributori e partner. Qui possiamo anche stringere nuovi contatti soprattutto con canali di distribuzione all’estero e sviluppare nuove idee. In particolare apprezziamo l’atmosfera familiare dell’OutDoor, lo scambio tra gli espositori e la speciale lealtà che li contraddistingue. Penso che la concentrazione sul segmento outdoor favorisca quest’atmosfera rilassata e renda la fiera non paragonabile a nessun’altra fiera di articoli sportivi. Lavorare qui è molto piacevole. L’OutDoor per noi non è solo lavoro ma anche fonte di grande divertimento e ispirazione”.
 
Adam Ketcheson, VP/Senior Director, ARC'TERYX Equipment Inc.:
"In concomitanza con l’apertura del nostro settore scarpe, abbiamo vissuto una fiera straordinaria. Per dare la vita presso i media  e presso i key accounts europei alla nostra nuova e premiata innovazione nel settore scarpe, l’OutDoor è stata una grande spinta."

Steffen Sator, Amministratore Out-Trade GmbH:
"All’OutDoor di quest’anno abbiamo potuto stringere molti nuovi contatti e guadagnare nuovi clienti. Le nostre aspettative sono state soddisfatte in pieno. La decisione di concentrare l’intero reparto paddling nel foyer ovest è stata secondo la nostra opinione un’ottima decisione. E’ evidente che molti distributori stanno scoprendo o riscoprendo il settore degli sport acquatici. Noi notiamo una crescita sensibile e un aumento d’interesse nel settore. Ci ha fatto anche molto piacere l’interesse dei media. Speriamo che la direzione della fiera mantenga questa formula e che il tema "imbarcazioni venga rappresentato" anche il prossimo anno in maniera così concentrata. Dell’andamento del 2014 siamo del tutto soddisfatti".

Mike J. Joyce, PrimaLoft president and CEO:
"A mio parere sia la fiera che la pianificazione dei padiglioni sono stati ben organizzati. Le tematiche più rilevanti sono state la tecnologia, l’innovazione e la possibilità di differenziazione. Nel complesso sono del parere che la fiera abbia avuto un buon numero di visitatori e che lo stand di PrimaLoft sia stato ampiamente frequentato. Questo evidenzia che l’intero settore outdoor è ancora in crescita. Il mercato statunitense è stato rafforzato da un lungo e freddo inverno nonché  da una congiuntura favorevole. Il mercato europeo avanza sorprendentemente in positivo. Nonostante il caldo inverno e l’economia stagnante, il clima nell’industria e nella distribuzione è positivo, e anche il mercato asiatico continua a crescere. Grazie a maggiori guadagni, le persone potranno ora godersi di più gli sport outdoor e si potranno permettere abbigliamento funzionale e attrezzature."

Andy Schimeck, amministratore Marmot Mountain Europe:
"In linea di massima siamo soddisfatti dell’andamento dell’OutDoor di quest’anno. Abbiamo avuto dialoghi interessanti con le persone giuste. Nonostante il settore outdoor si trovi al momento in una fase di consolidamento e i fatturati non siano granché in crescita, questo non riguarda il nostro settore attrezzature e noi guardiamo positivamente al futuro. Chiunque abbia a che fare col settore outdoor deve essere qui."

Jürgen Kurapkat, Public Relations W. L. Gore & Associates GmbH:
"La fiera è stato un pieno successo. Non avevamo mai avuto al nostro stand così tanti distributori e media interessati. Con la nuova tecnologia  Gore-Tex Surround per scarpe da trekking, abbiamo a quanto pare colpito nel segno. Infatti anche i nostri partner alla fiera hanno dato ampio spazio al tema. Così come noi rappresentiamo una piattaforma centrale per i nostri partner, distributori e media, così la fiera OutDoor lo fa per l’intero settore."

Christian Ludwig, Country Manager Germania Light My Fire Svezia:
"Finora per noi l’OutDoor è andata benissimo. Per quanto riguarda l’interesse dei media, naturalmente il giro delle novità un giorno prima dell’inizio della fiera è stato un buon calcio d’inizio. Grazie a ciò abbiamo avuto diversi incontri con la stampa qui allo stand  e un gruppo televisivo ha realizzato diversi servizi e una diretta con noi.    L’interesse dei clienti è grandioso e abbiamo avuto veramente molti contatti, non solo con vecchi clienti. Anche la ricerca di nuovi distributori ha avuto successo e abbiamo stretto contatti interessanti per affari e appuntamenti al termine della fiera. Siamo una piccolissima impresa famigliare con una produzione propria e rappresentiamo una piccola nicchia, ma ciononostante siamo un marchio forte, conosciuto e presente in 52 paesi. La presenza in questa grande fiera è molto importante in particolare per la crescita del marchio, il ‚brand building‘ e per la sua consapevolezza. Da quando siamo presenti all’OutDoor registriamo ogni anno un evidente salto di crescita."

Maria Zamberlan, CEO Zamberlan:
"E’ andata bene: siamo contenti dei buoni e professionali clienti che hanno mostrato interesse ai nostri prodotti. Inoltre abbiamo avuto l’opportunità di festeggiare qui gli 85 anni della nostra azienda e abbiamo incontrato molti amici.”

Tessa Grunwald, Marketing Coordinator Icebreaker GmbH:
"Per noi l’OutDoor è andata benissimo. I visitatori e i distributori sono entusiasti della nostra produzione e apprezzano il nostro sviluppo nel campo dei colori e le innovazioni. Con le nostre camicie da uomo di nuova tessitura abbiamo ottenuto quest’anno persino un premio dell’OutDoor Industry Award, questo ha portato a un aumento di attenzione e di interesse da parte dei  media.  Per quanto riguarda il feedback della distribuzione, siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti. Ci aspettiamo una buona stagione 2015 ricca di successi, "fuori” l’interresse per le nostre innovazioni annuali è evidente, noi ci siamo e non abbiamo nessun tipo di preoccupazione."

Maximilian Briem, Marketing Coordinator Calida Group Mountain & Outdoor Division (Lafuma, Millet, Eider und Killy):
"La fiera OutDoor per noi è andata benissimo. La distribuzione era presente al completo e abbiamo potuto registrare un grande interesse per Millet da parte di nuovi clienti. In particolare è cresciuta la richiesta per quanto riguarda il settore attrezzatura, che rappresenta il nostro punto di forza."

Luca Pedrotti, CEO AICAD S.r.l. e presidente dell’Italian Outdoor Group (IOG):
"Per l’Italian Outdoor Group la fiera è stata una splendida piattaforma per incontrare e curare  i nostri contatti internazionali - in particolare nella cornice della nostra ormai tradizionale colazione ma anche presso gli stand dei nuovi soci di forti marchi italiani".

Alex Koska, Vice President global Sales Fenix Outdoor AB Publ.:
"Il primo giorno e mezzo è stato eccezionale.  Sono venuti tutti quelli che desideravamo. Dopo decisamente meno. Crediamo che, come gruppo Fenix, abbiamo una posizione economica  migliore del segmento di settore."

David Heath, Vice President Product and Brand Marketing Berghaus:
"La fiera offre molte opportunità al nostro marchio e molti nuovi stand, con più concorrenza. Aumenta l’importanza di ottenere una posizione unica nel mercato e i produttori si devono ulteriormente differenziare. Prestazione, innovazione e avventura - secondo i nostri obiettivi - sono fattori che assumono un ruolo sempre più di primo piano e non li si può ignorare."

Magnus Welander, CEO Thule Sweden:
"Per chi come noi fa parte del mercato, la fiera OutDoor è un appuntamento da non perdere in Europa. Con la propria offerta si raggiunge qui l’industria del settore sport e outdoor. Fiere come OutDoor, ISPO e OutDoor Retailer a Salt Lake City per noi sono decisive per incontrare l’intero settore e portare avanti la nostra azienda."

Zur Übersicht
Top