OutDoor

Kontakt

Kathrin Ruf
Kathrin Ruf
Projektreferentin
+49 7541 708-416
+49 7541 708-2416
Stephanie Beiswenger
Stephanie Beiswenger
Projektreferentin
+49 7541 708-410
+49 7541 708-2410
Stephan Fischer
Stephan Fischer
Referent Besucher Service
+49 7541 708-404
+49 7541 708-2404
Kommunikation
Kommunikation
+49 7541 708-307
+49 7541 708-331

Punto di incontro per i player del settore di tutto il mondo: la OutDoor 2015

Relazione Finale

20.07.2015
La 22° edizione della OutDoor si conclude dopo aver registrato 21.464 presenze - La ristrutturazione del calendario delle manifestazioni e della sistemazione dei padiglioni ha incontrato il favore del pubblico - L'andamento congiunturale accresce il significato della fiera - 1.052 giornalisti da 29 paesi

Friedrichshafen - La OutDoor 2015 ha sottolineato, grazie a un'ampia presentazione del mercato e di una forte presenza di tutti i principali player, il suo ruolo di fiera leader del settore outdoor. 21.464 operatori (2014: 21.912) provenienti da 85 paesi hanno visitato la 22° edizione della fiera, conclusasi lo scorso sabato dopo quattro caldissime giornate.

"La OutDoor 2015 ha dimostrato di essere l'occasione ideale per presentare le proprie innovazioni e per festeggiare il leggendario spirito del settore, nei padiglioni e fuori dai padiglioni", ha affermato Klaus Wellmann, Direttore della fiera di Friedrichshafen, in occasione della giornata di chiusura, mostrandosi particolarmente soddisfatto dell'andamento. Un risultato confermato anche dall'associazione professionale European Outdoor Group (EOG). Il Segretario generale Mark Held ha concluso: "L'atmosfera della presente edizione della OutDoor è stata estremamente positiva. In un momento, in cui la concorrenza si fa sempre più pressante, sia gli espositori che gli operatori hanno dato il meglio di sé. Hanno dimostrato di essere sempre un passo avanti rispetto alla concorrenza, di saper generare utili dalle nuove tendenze e di introdurre nuovi prodotti e sotto-categorie in un mercato in crescita esponenziale".

Un bilancio positivo è anche quello stilato da Stefan Reisinger, responsabile area Outdoor: "La modifica del calendario delle manifestazioni da mercoledì a sabato ha ulteriormente rafforzato il carattere business della  OutDoor. L'afflusso dei visitatori è stato inoltre uniformemente distribuito nelle tre giornate. La fiera del Lago di Costanza ha dimostrato l'enorme importanza, soprattutto in fasi di complesse sfide sul piano economico, di un incontro degli operatori del settore". Questo parere viene condiviso anche da Rolf Schmidl, Amministratore Mammut: "Siamo in un periodo di grandi cambiamenti. Negli ultimi dodici mesi, il settore dell'Outdoor si è evoluto più che negli ultimi dodici anni. In questa situazione di grande evoluzione, la Fiera di Friedrichshafen rappresenta il punto di incontro ideale per colleghi e partner, dove discutere, chiarire e confermare le giuste strategie".

"Accaldati ma soddisfatti", questo il commento sull'andamento della fiera di Alex Koska, Vice President Global Sales del Gruppo Fenix Outdoor. Un totale di 940 espositori provenienti da 41 paesi ha presentato sugli spazi espositivi, completamente esauriti, i nuovi prodotti e le nuove innovazioni del settore outdoor. I prodotti presentati comprendevano zaini impermeabili all'acqua, leggero abbigliamento funzionale, favolose tende e guanti riscaldabili. Gli organizzatori sono rimasti soddisfatti della forte presenza di espositori stranieri alla presente edizione della fiera. La crescita è stata registrata in particolare con gli operatori provenienti dalla Francia e dalla Gran Bretagna, ma anche da paesi extraeuropei come la Cina e l'Australia. 1.052 giornalisti provenienti da 29 paesi erano presenti al Lago di Costanza per realizzare servizi sulla fiera.

Anche la nuova sistemazione dei padiglioni ha avuto un riscontro positivo da parte degli espositori. Arne Arens, General Manager della ditta americana The North Face ha dichiarato: "Le nostre esperienze con la OutDoor sono estremamente positive e siamo molto lieti in particolare che la prima della nostra nuova collezione Summit Series sia stata accolta così favorevolmente. La nostra nuova sistemazione nella Rothaus Padiglione A1 ha reso possibile ai nostri clienti di passare direttamente dal nostro stand principale al punto di presentazione delle Summit Series".
Lo stesso successo è stato registrato dal produttore Icebreaker, come ha confermato il General Manager Europe Peter Ottervanger: "È stata una fiera eccezionale. Abbiamo incontrato i nostri principali clienti e abbiamo avuto molto da fare. Siamo molto fieri di aver ricevuto il Gold Award per il nostro Kala Dress. Ciò contribuisce notevolmente a sottolineare gli sviluppi tecnologici di Icebreaker. Ricevere questo premio è stata veramente una grossa soddisfazione".

La sua posizione di fiera come centro congressi è stata sottolineata da OutDoor 2015 con più di 100 conferenze, seminari e workshop che hanno affiancato l'appuntamento fieristico. "Questi incontri sono stati effettuati da organizzatori di fama internazionale e hanno rappresentato un punto d'incontro per operatori dei diversi settori degli sport outdoor", ha affermato soddisfatto Dirk Heidrich, project leader Outdoor. Ma anche il Trend Show e le Paddle Days hanno raccolto i consensi del pubblico.

Come risulta da un'indagine effettuata presso gli operatori, l'88 percento dei visitatori considera molto importante e importante la partecipazione alla fiera. Il 48 percento ha giudicato la tendenza congiunturale del segmento outdoor in miglioramento e il 39 percento costante. L'88 percento dei visitatori ha confermato di voler essere presente anche alla 23° edizione dell'OutDoor. La fiera si terrà dall'13 al 16 luglio 2016.

Per ulteriori informazioni e foto si potrà visitare il sito: www.outdoor-show.com e www.facebook.com/OutDoor.Show.

Zur Übersicht
Top