OutDoor

Kontakt

Kathrin Ruf
Kathrin Ruf
Projektreferentin
+49 7541 708-416
+49 7541 708-2416
Stephanie Beiswenger
Stephanie Beiswenger
Projektreferentin
+49 7541 708-410
+49 7541 708-2410
Stephan Fischer
Stephan Fischer
Referent Besucher Service
+49 7541 708-404
+49 7541 708-2404
Kommunikation
Kommunikation
+49 7541 708-307
+49 7541 708-331

Il fascino di un bello zaino sulla schiena: alla OutDoor si presentano le ultime tendenze

04.07.2014
Il mercato degli zaini nel 2014: zaini da trekking e multifunzionali sono alla moda - Le ultime tendenze saranno presentate alla 21° edizione di OutDoor a Friedrichshafen

Friedrichshafen - Con i nuovi modelli presentati dai produttori di zaini, nel 2015 non si cercherà più di evitare il bagaglio sulle spalle durante le escursioni, perché questo è diventato più leggero, più piccolo, più colorato e ancora più specifico a seconda dell’applicazione prevista. Il cambio delle attività svolte dai consumatori durante il tempo libero si rispecchia nel mercato degli zaini. I produttori preventivano nuove crescite nel 2015. Le ultimissime tendenze e le innovazioni sono presentate alla "OutDoor”, la fiera di settore leader in Europa, che avrà luogo dal 10 al 13 luglio 2014 a Friedrichshafen e sarà aperta solo al commercio specializzato.

Il mercato degli zaini e del bagaglio da viaggio è in movimento: il produttore svizzero Mammut si appresta a lanciare nuovi modelli in segmenti diversissimi. Il produttore Gregory spera di ripetere, anche nella prossima stagione, il successo del 2014 caratterizzato da una crescita del 54 per cento. Alla Vaude, questi "portacarichi” rappresentano quasi il 30 per cento del fatturato totale: "Ci aspettiamo una crescita moderata e, nel 2015, cercheremo di continuare ad aumentare le nostre quote di mercato”, rende noto l’addetto stampa Benedikt Tröster. La sede di Tetnang intravede un potenziale ancora maggiore soprattutto sul mercato internazionale.

"La tendenza si sta spostando da escursioni lunghe ed estreme al trekking breve e a gite di piacere”, affermano alla Vaude. Uno sviluppo che si sta osservando già da tempo. La Gregory, l’azienda americana specializzata in zaini, mette in gioco anche un’altra variabile: lo zaino diventa "presentabile in società”. "La continua tendenza, indipendentemente dalla fascia d’età, a svolgere attività all’aperto, lascia presagire un ulteriore sviluppo in questi settori”, spiegano alla Gregory. Per quel che riguarda le singole categorie, questo produttore americano vede ai primi posti gli zaini multifunzionali e da trekking. La multifunzionalità è richiesta anche alla Jack Wolfskin: "Il cliente ci dice chiaramente che non vuole limitare l’utilizzo del suo zaino a un’unica attività, ma che desidera soddisfare quante più applicazioni possibili”. Di massima, per il 2015 si può affermare: ben venga il colore! Gli zaini non sono solo più prodotti funzionali, ma piuttosto elementi di lifestyle.

Secondo la Gregory, la tendenza verso zaini più piccoli si evidenzia soprattutto in Europa ed è, per l’azienda americana, da attribuirsi a materiali più leggeri e innovativi, così come a una buona infrastruttura nelle zone adibite ad attività outdoor.

Anche alla Mammut si osserva questa riduzione delle dimensioni del bagaglio da escursione e Maximilian Lenk, product manager del reparto "Backpack”, ne conosce anche il motivo: "In media, lo zaino classico presenta oggigiorno 20 litri di volume in meno rispetto a quello del passato. Le persone non vogliono, e non devono più, portarsi dietro tante cose, perché si è perfezionato l’equipaggiamento e sono state ridotte le sue dimensioni”. Il mercato degli zaini ha risentito quindi, sia direttamente sia indirettamente, della pluriennale tendenza al "Lightweight”. Mammut dà massima importanza al segmento degli zaini da alpinismo; dalla centrale della ditta a Sion si comunica: "L’alpinismo è il core business di Mammut e ci aspettiamo le crescite maggiori nel settore del trekking.” Che alla Mammut si dia più importanza agli zaini da alpinismo di quanto non si faccia presso Wolfskin o Gregory dipende dalla vicinanza alle Alpi. Queste circostanze regionali si evidenziano, per esempio, anche nella vendita di grandi modelli per trekking in Scandinavia o in America. Gli svedesi di Haglöfs presentano alla OutDoor 2014 "Nejd”, uno zaino nuovo che con un volume di 50, 65 e 80 litri si posiziona chiaramente sopra il volume medio per zaini da trekking o multifunzionali.

Non solo gli zaini, ma anche i bagagli da viaggio vivono una ripresa: dopo l’avvio dato, l’anno scorso, da Pacsafe con la sua nuova collezione di trolley, la segue ora lo specialista svizzero di zaini Bach, che presenta a Friedrichshafen un bagaglio su rotelle completamente innovativo con parte posteriore in compensato sagomato e sistema portante. Continuano a fare tendenza le borse in pesante tarpaulin. Tatonka sottopone tutta la sua linea a un "face lifting” e la integra con un’alternativa disinvolta: il classico sacco da marinaio "Seaman” in robusto materiale da teloni.

La OutDoor 2014 è aperta da giovedì 10 fino a domenica 13 luglio solo al commercio specializzato (dal giovedì al sabato, dalle 9 fino alle 18 e domenica dalle 9 alle 17). Per ulteriori informazioni si vada al sito: www.outdoor-show.com.

Zur Übersicht
Top